TRADUZIONE ITALIANA DELL'ARTICOLO DI Stephen Dowling DEL 25 July 2018

Link all'articolo originale http://www.bbc.com/future/story/20180724-the-complicated-truth-about-a-cats-purr

Traduzione a cura di Roberta Roscini

Noi pensiamo di sapere cosa significhino le fusa di un gatto.

E' senza dubbio il più riconoscibile segno di contentezza in un animale: un piacevole gorgoglio che esplode ogni volta un gatto viene accarezzato o coccolato, la colonna sonora di innumerevoli sessioni di rilassamento sulle ginocchia di un proprietario.

Ma questa non è tutta la storia. C'è molto di più in gioco quando un gatto fa le fusa di quanto ci si aspetti.

Anche il “come” è stato a lungo soggetto di dibattito. Alcuni pensavano fosse collegato al flusso sanguigno della vena cava inferiore, una vena che trasporta sangue deossigenato al lato destro del cuore. Ma con una maggiore ricerca sembra più probabile che il rumore provenga dai muscoli che si trovano nella laringe del gatto. Quando si muovono, dilatano e costringono l'epiglottide – la parte della laringe che circonda le corde vocali – e l'aria vibra ogni volta che il gatto respira dentro o fuori. Il risultato? Le fusa.

Anche se la scienza è ormai piuttosto certa che questo sia il processo, non c'è una risposta definitiva a cosa inneschi la risposta delle fusa. Il più grande indizio è un'oscillazione neurale nel cervello profondo del gatto, la quale altrimenti non ha altra motivazione chiara.

Ma quando questa oscillazione viene innescata, avviene solo quando il gatto è felice?

A volte. Ma solo a volte.

Marjan Debevere sostiene che, nella sua esperienza, due gatti non fanno mai le fussa allo stesso modo. Marjan Debevere è una fotografa di gatti a Londra e sta attualmente studiando per un diploma in psicologia felina. Lei è anche la proprietaria di quattro gatti – Clive, Hula, Luigi e Archie – i quali sono piuttosto famosi su Instagram sensation (33,000-odd followers and counting, Instagram fans).

La gente suppone che i gatti siano felici quando fanno le fusa. Ma non è sempre così – Marjan Debevere

Parte del mistero intorno alle fusa risiede nel fatto che il gatto le fa “quando lo accarezziamo in cui gli piace essere accarezzato”, dice la Debevere. Ma loro fanno le fusa anche quando noi non ci siamo, e l'estensione di queste fusa varia tra gli individui. “Tutti i gatti sono diversi, alcuni non fanno mai le fusa e altri le fanno costantemente”, dice. Lei riporta la differenza tra il suo Luigi – un gatto di strada che ha seguito qualcuno fino all'ufficio ed è stato poi portato in un rifugio – e il suo Archie, che “si è trasferito dalla porta accanto” ed è diventato parte della famiglia. Luigi fa le fusa molto poco, e Archie moltissimo.

“Ho fotografato più di 3,000 gatti fino ad ora [nei rifugi] e non ne ho mai trovati due uguali,” continua la Debevere. “Sono stata testimone di moltissimi gatti che facevano le fusa mentre stavano morendo, e quando venivano soppressi. Il veterinario diceva qualcosa del tipo 'Facevano le fusa fino al loro ultimo respiro', e le persone suppongono che erano felici mentre facevano le fusa. Ma questo non è sempre il caso.”

Lo studio del comportamento e della comunicazione del gatto è rimasto indietro rispetto a quello sul cane, che è solitamente un partecipante molto più attivo e ben disposto specialmente se ci sono delle ricompense da mangiare. Ma negli ultimi anni è stata fatta un po' di luce sulla questione delle fusa.

“Stiamo appena cominciando a capirle e ci sono ancora più domande che risposte” – Gary Weitzman

Gary Weitzman è un veterinario e capo dell'esecutivo alla San diego Humane Society. “Mentre le fusa rappresentano generalmente un segno di contentezza per i gatti, possono anche esprimere nervosismo, paura e stress. Fortunatamente, più spesso sono un indice di contentezza.

“Si è speculato per decenni se le fusa potessero essere una forma di comunicazione. Nei primi anni 2000 ipotizzavamo che le fusa avessero altri scopi al di là di questo. Il lavoro di Elizabeth von Muggenthaler, Karen Overall, e altri ha portato ad una migliore comprensione dello scopo delle fusa. E' possibile che le fussa abbiano proprietà comunicative, calmanti e curative,” dice Weitzman.

"It’s been speculated for decades that purring was a form of communication. In the early 2000s we hypothesised that purring has other purposes besides this. Work by Elizabeth von Muggenthaler, Karen Overall, and others has led to a better understanding of the purpose of the purr. It’s likely that purring has communication, appeasement, and healing properties," Weitzman says.

I gatti spesso fanno le fusa da soli – si crede che possa favorire la crescita di ossa e tessuti.

I gatti fanno le fusa quando hanno solo pochi giorni di vita, il ché aiuta le madri a localizzarli per i momenti di allattamento. Questo comportamwnto può perdurare anche in alcuni gatti adulti che fanno le fusa mentre mangiano – o che fanno le fusa intorno mentre cercano di convincere l'umano che è l'ora della pappa. Alcuni fanno le fusa molto forti mentre esplorano un nuovo territorio (il mio gatto fa le fusa più forti quando esplora il dietro del mio armadio). I gatti possono anche fare le fusa dopo essersi spaventati, o dopo un evento stressante come ad esempio essere rinsorsi da un cane.

Più la scienza indaga sulle fusa, e più sembra esserci da scoprire. “I ricercatori hanno registrato 'fusa ordinarie' e fusa che erano direzionate a sollecitare i proprietari a fornire cibo,” dice Celia Haddon, autrice ed esperta di comportamento del gatto. “Anche persone non proprietari di gatti riescono a riconoscere la differenza. All'interno delle basse fusa ordinarie, c'era una frequenza più alta, una sorta di lamento o miagolio.

Questo suono particolare è piuttosto come il pianto del gattino quando si ritrova isolato o il pianto di stress di un neonato umano. Noi umani siamo naturalmente sensibili al pianto di un bambino, quindi rispondiamo istintivamente anche a questo pianto contenuto nelle fusa di richiamo.”

Sam Watson, ufficiale scientifico alla RSPCA associazione animalista inglese, dice che si sa ancora molto poco su come i gatti facciano le fusa tra di loro in natura, anche se è evidente che le fanno mentre si leccano a vicenda. “Potrebbe esserci un tipo di fusa per dire 'voglio quello', un altro per 'condividiamo le risorse'. Ci sono moltissime cose come queste su cui sappiamo davvero poco.

“La comunicazione felina è assolutamente sottovalutata e merita molta più attenzione e studio di quanto gli si dedichi oggi.”

Si pensa che le vibrazioni emesse con il fare le fusa siano fisicamente ringiovanenti – un modo per il gatto di 'curare' se stesso dopo uno stress.

Un'ipotesi dice che le fusa abbiano una potente azione curativa. La frequenza di queste vibrazioni – che varia tra 20Hz fino a 150Hz – si pensa possa favorire la crescita delle ossa, dato che le ossa si rafforzano in risposta alla pressione. Altre frequenze potrebbero avere un effetto simile sui tessuti.

“Le fusa ad una frequenza tra i 25 e i 100Hz corrispondono alle frequenze curative stabilite nella medicina curativa umana,” dice Weitzman. “Le ossa rispondono ad una frequenza tra 20 e 50Hz e la pelle e i tessuti molli a frequenze di circa 100Hz secondo i ricercatori.”

Questo è il motivo per cui i gatti fanno le fusa in apparente godimento mentre sonnecchinao. In realtà, è una forma di auto-recupero. I gatti potrebbero aver riadattato il loro normale comportamento – che ora include spendere buona parte del giorno riposando – come un modo per evitare di farsi male a causa di uno sfrozo eccessivo. Le fusa si sono sviluppate come una strategia a basso consumo per mantenere le ossa e i tessuti in buone condizioni durante il riposo.

E le fusa potrebbe portare beneficio non solo ai gatti stessi. Accarezzare un gatto è stata sempre vista come una forma di sollievo dallo stress – convivere con un gatto potrebbe ridurre il rischio di infarto o disturbo cardiaco di almeno un terzo. Quelle frequenze delle fusa potrebbero essere benefiche anche per noi.

Rispondiamo alle fusa di un gatto come ad uno stimolo calmante – Weitzman

“Credo che le fusa siano di grande beneficio per gli umani,” dice Weitzman. “A parte il beneficio fisiologico, abbiamo sempre risposto all'effetto psicologico delle fusa. Ci calmano e ci fanno piacere, come guardare le onde frangersi sulla spiaggia. Rispondiamo alle fusa di un gatto come ad uno stimolo calmante e potremmo addirittura aver selezionato geneticamente i gatti con una maggiore propensione alle fusa.”

Haddon concorda. “Se sta girando intorno ai tuoi piedi, guardandoti, lanciando occhiate alla ciotola o al frigo, è impossibile non notare tutti questi segnali uniti alle fusa rumorose che dicono che il gatto vuole il suo cibo – adesso!

“Al mattino, le fusa rumorose possono essere usate, insieme allo strusciarsi o al picchiettare la faccia dell'umano, come metodo per svegliare l'umano e quindi ottenere la colazione. La maggior parte di noi dà da mangiare prima al gatto che a noi, il ché dimostra quanto sia effettivamente efficace questa forma di comunicazione.”

Alla fine, questo impegno nel definire il significato delle fusa può portare ad una migliore conoscenza anche del linguaggio corporeo del gatto – dalla coda oscillante del gatto amichevole agli occhi sgranati e le vibrisse schiacciate all'indietro del gatto che sta per attaccare. Con questa maggiore conoscenza, il legame tra gatto e umano non può che crescere e migliorare.

Aggiungi un commento